Corpo luteo gravidico: che cosa devi sapere

Scritto da

Hai mai sentito parlare di corpo luteo in gravidanza? Facciamo questa domanda perché non tutte le donne sanno che il corpo luteo è una ghiandola endocrina di natura temporanea, che ha il potere di produrre ormoni femminili. Si forma durante la fase luteinica prima del ciclo mestruale e ha lo scopo di preparare l’ovulo alla fecondazione. Se non avviene la fecondazione, si autodistrugge nel giro di due settimane, altrimenti si ha il corpo luteo gravidico, che secerne ormoni fino al secondo trimestre di gravidanza.

corpo luteo cos'è

Perché si forma il corpo luteo

Perché si chiama corpo luteo? Luteo significa giallo ed è chiamato così perché quando la ghiandola è attiva produce delle sostanze di colore giallo intenso. Si forma ciclicamente nell’ovaio fertile ed è una ghiandola temporanea perché una volta terminato il suo corso scompare. Il corpo luteo ha 4  fasi di  sviluppo:   

  • Proliferazione
  • Vascolarizzazione
  • Maturazione 
  • Regressione

corpo luteo ciclo mestruale

Quando il corpo luteo diventa gravidico

Come accennato poco sopra, il corpo luteo può anche non distruggersi e diventare gravidico. Accade quando l’ovulo della donna viene fecondato. Ha il compito di nutrire il corpo di ormoni fino al sesto mese di gravidanza, o meglio fino a quando la nutrizione del feto non spetta completamente alla placenta. È in questo momento che il corpo luteo inizia a regredire.

regressione corpo luteo

Come si presenta il corpo luteo gravidico

Il corpo luteo gravidico ha un colore giallo intenso e si presenta come un normale ciclo mestruale. Produce progesteroni per far andare bene la gravidanza. Il suo ruolo è fondamentale sia nella prima fase, sia fino al secondo trimestre e si atrofizza solo quando la placenta è pronta per nutrire in autonomia il feto. Per spiegare meglio il concetto, il corpo luteo gravidico è un corpo che è stato salvato dalla luteolisi (autodistruzione) per conto della gonadotropina corionica umana, un ormone che viene prodotto dall’embrione a inizio gravidanza.

corpo luteo gravidico

Il corpo luteo scambiato per cisti

Delle volte può capitare che nel corpo luteo si presentino delle cisti. Perché si formano? La colpa è dell’accumulo di liquidi o di sangue. La maggior parte delle volte la donna non si rende conto di averle. Può accadere che si assorbano in maniera naturale, che diventino più grosse e scoppino tanto da creare un’emorragia, oppure che creino problemi al corpo luteo tanto da non permettergli di produrre il progesterone e causare un aborto spontaneo.

aborto spontaneo corpo luteo

Perché si forma corpo luteo emorragico e come si cura

Esistono alcuni casi in cui il corpo luteo diventa emorragico: la cavità follicolare viene presa d’assalto da un accumulo di sangue nel momento dell’ovulazione. L’ovaio si ingrossa e in casi di presenza di sangue in grandi quantità si forma un ematoma nel corpo luteo. Come si fa a riconoscere questa situazione? I sintomi più comuni sono:

  • tensione addominale
  • forte dolore pelvico
  • anemia

Per effettuare la diagnosi occorre effettuare un’ecografia transaddominale, per poi procedere con la cura, che molto spesso è farmacologica con antinfiammatori e antiemorragici.

ecografia transaddominale emorragia corpo luteo

Progesterone e corpo luteo

Corpo luteo e progesterone sono strettamente connessi. La produzione di questo ormone è finalizzata all’ispessimento dell’endometrio per permettere alla mucosa dell’utero di accettare la cellula dell’uovo fecondato.

Progesterone corpo luteo

Endometrio e corpo luteo

Che cosa lega insieme il corpo luteo con l’endometrio? L’endometrio è la mucosa interna che riveste l’utero. Il luteo permette di accogliere la cellula fecondata in condizioni sane. Durante tutta la fase luteale e se non avviene la fecondazione, l’endometrio crescerà e il progesterone diminuirà. In questo modo l’endometrio non verrà più nutrito e si sfalderà in maniera del tutto naturale con l’arrivo del ciclo mestruale.

corpo luteo endometrio

Condividi il post:
Tags dell'articolo:
· · ·
Categorie dell'articolo:
Guide e Tutorial

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *