5 consigli contro le punture di api e vespe

Scritto da
5 rimedi contro punture api e vespe bambini

Api, vespe e calabroni: un pericolo concreto per i bambini

Costumi in valigia, creme solari a protezione altissima, cappellini e bandane per ripararsi dal sole. Siete sicure di aver considerato tutto?

Tra i rischi estivi per i bambini, secondo una recente ricerca condotta dal Congresso della Società italiana di allergologia e immunologia pediatrica, spuntano anche le punture di api, vespe e calabroni.

Un fenomeno che ogni anno investe oltre 500 mila bambini e ragazzi adolescenti, che possono riportare effetti diversi e di varia gravità: da fastidi e pruriti ad orticarie anche estese, fino a reazioni allergiche molto gravi, che possono coinvolgere il sistema respiratorio e cardiocircolatorio arrivando a sfociare anche in drammatici shock anafilattici, che fortunatamente coinvolgono solo l’1% del campione.

Prevenire le punture di insetti: ecco come fare

Che fare quindi per prevenire le punture di insetti, così presenti in estate nelle località turistiche?

Ecco qualche utile consiglio.

  1. Mangiate in spiaggia? Attenzione a non lasciare il cibo esposto all’aria per troppo tempo – il suo profumo è un richiamo irresistibile per calabroni, vespe e api – e non lasciate lattine aperte, evitando assolutamente di bere a canna. Il motivo? Attirati dal profumo zuccherino gli insetti entrano nelle lattine. Bere dal barattolo significa correre il rischio di ingerirle.
  2. Il profumo attira gli insetti, quindi niente deodoranti troppo intensi, saponi aromatici o essenze floreali o fruttate prima di uscire di casa.
  3. Niente abiti scuri o colorati: preferite il bianco, che solitamente attira meno gli insetti. Inoltre, meglio indossare abiti aderenti ed evitare indumenti troppo ampi e morbidi. I vestiti larghi, infatti, possono far entrare gli insetti all’interno, intrappolandoli a contatto con la pelle.
  4. Siete in macchina? Chiudete i finestrini per evitare che le vespe possano entrare a gran velocità dentro l’abitacolo e, spaventate, vi pungano.
  5. Se trascorrerete le vacanze in campagna o in montagna fate attenzione che i vostri bambini non giochino con legni o grossi tronchi appoggiati a terra: spesso, sotto i ceppi si nascondo le vespe!
Condividi il post:
Categorie dell'articolo:
Cura del bambino

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *