Come riciclare la stoffa

Scritto da

Al giorno d’oggi il riciclo è non solo una necessità, ma una vera e propria arte in grado di ridare vita a vecchi oggetti che pensavamo di buttare via. E i risultati, spesso, sono notevoli: basta armarsi di fantasia e di un po’ di tempo per creare nuove combinazioni di elementi.

Il riciclo creativo si serve di materiali che abbiamo già in casa, dunque non richiede alcuna spesa. Se, per esempio, vi avanza della stoffa, o avete degli abiti che non utilizzate più, con un pizzico di creatività potrete riempire la casa di originali oggetti home made. Riciclare la stoffa vi permetterà di sbizzarrire la fantasia e creare graziosi e utili accessori per la casa.

Ma vediamo cosa si può realizzare a partire dagli avanzi di stoffa, munendosi di colla vinilica, forbici, nastri e decorazioni a piacere, righello, ago e filo.

Scatola portaoggetti: prendete una scatola da scarpe, ricopritela con la stoffa aiutandovi con la colla, facendo aderire il tessuto alle pareti di cartone. Fate asciugare, dopodiché completate l’opera arricchendo il vostro nuovo portaoggetti con nastri e applicazioni.

Cuscini: se sapete cucire, potete creare delle fodere per i cuscini del divano, magari cucendo insieme più tipi di stoffa di colore diverso dando vita a un patchwork unico.

Pupazzetti: per coinvolgere i bambini in un’attività divertente, potreste cimentarvi nella creazione di simpatici pupazzetti. Cucite il tessuto in modo da lasciare spazio all’imbottitura, e poi disegnate occhi e bocca, e completate il tutto aggiungendo dei bottoni decorativi.

Sacchetti profuma biancheria: ritagliate un rettangolo di stoffa, piegatela a metà e cucite i due lati. Lasciate aperta la parte superiore praticando un orlo per inserire un nastro per la chiusura. Capovolgete il sacchetto, inserite della lavanda o il vostro profuma biancheria preferito, chiudetelo e riponetelo nell’armadio o nei cassetti.

Questi sono solo alcuni suggerimenti, perché con la stoffa si possono ottenere tante altre creazioni: con un po’ di creatività il gioco è fatto!

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Riciclo creativo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *