Come pulire la lingua del neonato

Scritto da
pulire bocca neonato

L’esperienza di crescere un bambino, per chi l’affronta per la prima volta, può essere fonte di stress e preoccupazioni che talvolta si rivelano ingiustificate. Se si nota la lingua del neonato diventare bianca all’approssimarsi dei 4 o 5 mesi di età potrebbe essere un fenomeno fisiologico ove non sia accompagnato da stati febbrili o infezioni concomitanti. È però necessario monitorare attentamente che non vi sia pirosi né alcun tipo di infezione o infiammazione che interessi la lingua del bambino.

Il mughetto bianco del neonato

Durante le fasi di allattamento i bambini, in virtù delle loro difese immunitarie non ancora totalmente efficienti, possono sviluppare delle infezioni provocate dai funghi Candida Albicans, un problema tipico legato all’allattamento. Tuttavia la comparsa della caratteristica colorazione bianca non è indicativa di candidosi della lingua in quanto la colorazione bianca è da considerarsi normale, pertanto non è il caso di allarmarsi.

Va sottolineato che l’alimentazione corretta dei neonati e dei bambini durante i primi mesi di vita prevede esclusivamente l’assunzione di latte materno o di latte in polvere e che non è necessaria l’integrazione con acqua, se non a partire dal 6 mese di età, in quanto bere acqua non è salutare per lo sviluppo dei reni ed inoltre potrebbe favorire un eccessivo rilascio di sodio e sali minerali. È consigliato, comunque, consultare il pediatra e attenersi scrupolosamente alle sue indicazioni.

La pulizia della lingua del neonato

Esistono in commercio dei prodotti detergenti per la lingua in plastica o in metallo, tuttavia non si tratta di prodotti per bambini così piccoli. La lingua di un bambino al di sotto dei 12 mesi è troppo delicata per essere trattata in questo modo, si rischia invece di provocare irritazioni, ferite o ancora peggio infezioni. La pulizia della lingua del bambino va fatta a partire dal primo anno di età con uno spazzolino da denti particolarmente morbido, esattamente come va fatto in età adulta.

La pulizia della lingua non va mai fatta durante i primi 6 mesi di vita del bambino mediante l’uso di strumenti o liquidi, a meno che non vi sia una concentrazione significativa di mughetto bianco. In questo caso, bisognerà consultare il pediatra e seguirne le indicazioni, tuttavia effettuare una pulizia della lingua del bambino una o due volte a settimana con un panno di cotone pulito non comporta danni alla lingua e alle mucose.

Come effettuare la pulizia della lingua nei bambini fino a 6 mesi

Sarà necessario osservare le più scrupolose norme di igiene per proteggere il bambino dal rischio di irritazioni e infezioni. Pulire le mani con un sapone detergente disinfettante ed effettuare la pulizia passando un panno di cotone bagnato o una garza sterile. Questo può essere un metodo efficace per la pulizia di lingua e gengive del bambino dopo le poppate.

Bisognerà fare attenzione a non forzare il bambino ad aprire la bocca e a non esercitare pressioni con il dito nella zona del palato poiché si rischierebbe di provocare un attacco di vomito. Non è indicato usare lo spazzolino da denti per pulire lingua e gengive, nemmeno se si tratta di uno spazzolino per bambini.

Nei bambini di età compresa tra i 6 e i 12 mesi, generalmente il mughetto tende a scomparire anche in considerazione dello svezzamento e dell’assunzione di cibi solidi ed acqua. Proprio attraverso la frequente assunzione d’acqua si può diminuire la concentrazione di funghi e batteri nel cavo orale.

Categorie dell'articolo:
Cura del bambino

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *