Come fare quando un figlio ti rifiuta?

Scritto da
come-fare-quando-un-figlio-ti-rifiuta

Può capitare che abbiate voglia di coccolare vostro figlio ma lui vi rifiuti o vada via senza darvi alcuna spiegazione. I motivi di questo atteggiamento possono essere molteplici ma è fondamentale non preoccuparsi troppo: gli stati d’animo dei bambini cambiano rapidamente e se un istante prima vi ha rifiutato, potrebbe correre fra le vostre braccia poco dopo.

Perché un figlio ti rifiuta?

La psicologa americana dell’età evolutiva Susanne Ayers Denham sostiene ci siano diversi fattori che possono portare a questo tipo di atteggiamento. Ad esempio il bambino potrebbe avere avuto una giornata non troppo felice. Proprio come per gli adulti, anche i più piccoli hanno giornate no: qualche frustrazione di troppo, un litigio con un coetaneo, un rimprovero ritenuto ingiusto e il forte desiderio di stare un po’ da soli. In questi casi non c’è niente di meglio che rispettare la sua voglia di mettere un po’ di distanza fra voi e lui. Fategli comunque sapere che di qualsiasi cosa abbia bisogno voi ci sarete sempre.

Possibili cause del motivo per cui un figlio ti rifiuta

Se il suo rifiutarvi avviene dopo un capriccio è del tutto naturale. Probabilmente avete ferito i suoi sentimenti con un rimprovero severo o, al contrario, potrebbe sentirsi in colpa. Lasciategli un po’ di tempo per assimilare quanto successo e vedrete che sarà lui a tornare da voi dopo non molto tempo.

Può succedere anche che rifiuti una coccola perché è arrabbiato con voi ma non trova il modo per dirvelo apertamente. Probabilmente gli avete dedicato poche attenzioni o siete tornati troppo tardi dal lavoro per dedicargli un po’ di tempo. Se sospettate che dietro il suo atteggiamento scontroso ci sia una motivazione simile chiedeteglielo in maniera gentile e accettate la sua risposta. Cercate sempre di immedesimarvi per comprendere appieno i suoi sentimenti.

Un motivo molto frequente del rifiuto è la voglia di indipendenza. Non è che il bambino abbia meno bisogno della vostra presenza ma vuole sentirsi in qualche modo indipendente. Rispettate la sua volontà e abituatevi a vederlo crescere poco a poco. Aspettate il momento della nanna per le coccole e sicuramente le gradirà.

Categorie dell'articolo:
Educazione/psicologia

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *