Come convincere i bambini a fare l’aerosol

Scritto da
convincere bambini fare aerosol

Con l’approssimarsi della stagione invernale, puntualmente ritornano i raffreddamenti, i catarri, le faringiti e i pediatri iniziano a prescrivono ai bambini le lunghe sedute di aerosol e iniziano i dolori per i genitori. Convincere i più piccoli a sottoporsi a questa cosa non è certo affare da poco. Solitamente iniziano a fare capricci, scappano e piangono disperati. Come convincerli a fare l’aerosol in maniera pacifica e non traumatica?

Come convincere i bambini a fare l’aerosol

Gli esperti del settore raccomandano di cercare di sdrammatizzare provando magari a distrarre il bambino con qualche gioco da fare seduti o in altro modo a seconda delle sue preferenze. Provate dunque a inventarvi una storia mentre si sottopone alla terapia o, se non avete molta fantasia, leggetegli il libro che più lo appassiona e intrattiene. Cercate di trasformare il momento dedicato all’aerosol in una piacevole occasione per stare insieme e per condividere racconti fantastici e storie di fantasmi e draghi. Con il passare del tempo il bambino si renderà conto che davvero l’aerosol lo aiuta a stare meglio e non protesterà più.

Aerosol e bambini, scegliere l’apparecchio migliore

Scegliete un apparecchio poco rumoroso perché solitamente i bambini sono infastiditi proprio dai suoni che emanano durante il funzionamento. È sempre sconsigliato effettuare questa terapia mentre il bambino dorme come soluzione estrema perché, affinché i principi attivi abbiano effetto, è necessario che il soggetto partecipi attivamente.

L’alternativa all’aerosol se il bambino non vuole farlo

A volte è possibile evitare l’aerosol ricorrendo ad alternative altrettanto efficaci, come sostiene Salvatore Renna, direttore della medicina d’urgenza pediatrica al Gaslini. Una di queste alternative è costituita dal distanziatore ovvero un particolare dispositivo caratterizzato da due aperture: una per l’emissione dello spray e l’altra per la bocca. In questo modo il trattamento è rapidissimo poiché il bambino deve solo respirare per qualche secondo il prodotto contenuto e quindi non si infastidisce. 

Condividi il post:
Categorie dell'articolo:
Cura del bambino · Salute del bambino

Commenti

  • La mia bambina di quasi 3 mesi sta tranquilla addirittura ride quando li metto la mascherina.

    Simy Simona Simy Simona 14 novembre 2016 11:36 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *