Collane d’ambra: fanno bene o male ai bambini?

Scritto da
Collane d'ambra bambini

Collane d’ambra per i neonati: fanno veramente bene?

Capita sempre più spesso di vedere bimbi, a partire da 5/6 mesi in su, con una collanina al collo. Si tratta di una collana color giallo oro, fatta di perle d’ambra che, secondo una credenza che si è diffusa a macchia d’olio negli ultimi anni, allevierebbe molti dei disturbi legati alla crescita. In primis, pare serva ad alleviare i dolori legati alla dentizione, ma non solo. Apporterebbe benefici anche per quanto riguarda le infiammazioni, la digestione e sul sistema immunitario.

Un vero e proprio toccasana, insomma. E tutto grazie a una sostanza: l’acido succinico, chiamato lo “spirito dell’ambra”, presente nella pietra baltica in proporzioni tra il 2 e l’8%. Ma come funziona? Pare che, una volta riscaldata dal contatto con la pelle del bambino, l’ambra rilasci questa sostanza ed essa venga assorbita dall’organismo del bebè. Tali convinzioni, però, non hanno base scientifica.

Le collane sono pericolose per i bambini

In primis, infatti, l’acido succinico presente nella pietra baltica non ha benefici comprovati, anzi. Sarebbe un composto addirittura irritante per la pelle. In secondo luogo, come raccomandano i pediatri, bisogna fare attenzione alle collanine, per possibili pericoli di soffocamento e di strangolamento.

A tale proposito i venditori, precisano che tali rischi non esistono, perchè le collanine hanno una chiusura di sicurezza che le fanno aprire se sottoposte a trazione. Inoltre le pietre sono bloccate una per una sul filo e, anche in caso di rottura, non si possono sfilare.

Nonostante ciò, però, in molti Paesi le collanine d’ambra sono sconsigliate. Ad esempio negli Stati Uniti dall’American Academy of Pediatrics o in Canada dal dipartimento federale della sanità pubblica. In Francia e in Svizzera, inoltre, non è più consentito venderle nelle farmacie.

E voi che esperienza avete? Usate le collanine d’ambra per i vostri bambini?

Categorie dell'articolo:
Shopping · Tutto per il bebè

Commenti

Lascia un Commento