Baghdad: incendio in ospedale, morti 12 neonati

Scritto da
Baghdad incendio in ospedale morti 12 neonati

E’ la mattina di giovedì 10 agosto 2016 quando un devastante incendio travolge il reparto maternità dell’ospedale pubblico Yarmouk, uno tra i più grandi di Baghdad. Il bilancio è gravissimo: 12 piccole vittime. A diffondere la notizia, Ahmed al-Rdainyil, il famoso portavoce del ministero della Sanità.

Baghdad: strage di neonati prematuri a causa di un devastante incendio

Sono 12 i neonati deceduti per soffocamento nell’incendio divampato all’interno dell’ospedale iracheno. I piccoli erano tutti nati prematuri e al momento della disgrazia si trovavano nelle incubatrici: solo 3 di loro sono sopravvissuti e costantemente monitorati, a causa del fumo inalato. Tratti in salvo anche 29 donne che avevano da poco partorito e altri 7 bambini, subito trasferiti in altre strutture ospedaliere della città. La Protezione Civile locale, ha avanzato l’ipotesi che le fiamme divampate all’interno del reparto siano state provocate da un cortocircuito all’impianto elettrico, ma ancora non è chiaro se si sia trattato di un episodio accidentale o doloso. Per tale ragione è stata nominata una commissione d’inchiesta così da risalire alle cause del tragico evento.

 

 

Condividi il post:
Categorie dell'articolo:
Notizie dal mondo · Prematuri

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *