Asfissia intrapartum: di cosa si tratta?

Scritto da
asfissia intrapartum di cosa si tratta

L’asfissia fetale può determinare una serie di danni cellulari agli organi vitali del neonato (come cuore, polmoni, fegato, intestino, reni) e, in particolar modo, del cervello. Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Asfissia intrapartum: di cosa si tratta?

L’asfissia perinatale, che si può verificare sia prima del parto che durante il travaglio (in tal caso si parla di asfissia intrapartum), consiste sostanzialmente in una severa acidosi metabolica fetale, ovvero un importante disordine dell’equilibrio acido-base e una contestuale carenza di ossigeno nel sangue: questa condizione patologica colpisce circa un neonato ogni duemila nascite e può determinare gravi danni cerebrali.

Va detto che l’asfissia intrapartum, diversamente da quanto si crede, solo in pochi casi è dovuta alla negligenza degli operatori sanitari.

Principali cause dell’asfissia intrapartum

L’asfissia ha luogo nel caso in cui si verifichi una disfunzione placentare o insufficienza vascolare uteroplacentare.

Una delle cause di questa condizione è il cordone ombelicale posizionato intorno al collo del bambino; in tal caso è necessario mettere in atto una serie di manovre (tecnica di Somersault) finalizzate a favorire l’espulsione del feto. Qualora poi venga rilevata una sofferenza fetale, si ricorre solitamente a un cesareo d’urgenza.

La diminuzione del flusso sanguigno placentare può anche essere provocata dal distacco intempestivo di placenta (denominato anche abruptio placentae), il quale si verifica in maniera estemporanea, senza alcun tipo di segno premonitore sia materno, che fetale.

Conseguenze dell’asfissia intrapartum

L’asfissia intra-partum può determinare una serie di problematiche anche molto gravi:

1 – paralisi cerebrali e disturbi dello sviluppo

2 – ritardo mentale

3 – epilessia

È possibile mettere al riparo il feto dall’asfissia intrapartum?

Malgrado il controllo del benessere fetale in fase di pre-parto (si pensi, ad esempio, al consuetudine del tracciato cardiotocografico) e di travaglio sia riuscito a contrastare con efficacia gli episodi di asfissia intra-partum, tuttavia non si è ancora riusciti a eliminare in via definitiva l’evento asfittico.  

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Travaglio e parto

Commenti

  • Ti auguro un in bocca al lupo x il tuo cucciolotto forza e coraggio

    Gianni Milena Gianni Milena 10 aprile 2017 10:58 Rispondi
  • Ti auguro tantissima felicità a te e sl tuo piccolo ❤❤❤

    Luigi Antonia Ponzo Luigi Antonia Ponzo 10 aprile 2017 11:00 Rispondi
  • Andrà tutto benissimo ti invio il mio abbraccio virtuale e ti prometto che farò una preghierina per il tuo angelo volato in cielo e per questo principe che deve nascere che sia bello sano e forte ma che soprattutto ti renda tanto tanto felice

    MenaeSaverio Derosasica MenaeSaverio Derosasica 10 aprile 2017 11:03 Rispondi
  • Ti mando tanta luce

    Anna Katia Di Sessa Anna Katia Di Sessa 10 aprile 2017 11:20 Rispondi
  • Che il signore ti protegga e ti assista in qusto nuovo cammino di vita.. Io ne ho persi due di angioletti.. Ma sono positiva perche’ ho un terzo in arrivo.. ormai manca poco.

    Mil Sal Mil Sal 10 aprile 2017 12:24 Rispondi
  • ❤️

    Elida Jashari Elida Jashari 10 aprile 2017 13:18 Rispondi
  • Non riuscirò mai a capire fino in fondo il tuo dolore, troppo..immenso…quando ho partorito il mio piccolo era posizionato male, i medici lo hanno visto ma non hanno voluto fare il cesareo ( hanno sbagliato loro al 100% anche perché me lo hanno detto) e durante il parto stavamo morendo entrambi…alla fine è “andata tutto bene” perché lui lo hanno fatto uscire con la ventosa e io ho subito uno strappo assurdo e poi ricucito…ora mi sto riprendendo piano piano ma ho problemi per andare in bagno…Lui, il mio piccolo, é forte, e sta benissimo!!

    Emy Delpi Emy Delpi 10 aprile 2017 13:42 Rispondi
  • Maria Grazia Crisafulli Maria Grazia Crisafulli 10 aprile 2017 13:45 Rispondi
  • Stessa sorte alla mia laura sono passati 5 anni fa ma il dolore rimane sempre uguale e nonostante da 5 mesi.stringo fra le braccia un altra principessa laura rimarra’ sempre viva nel mio cuore….in bocca alla cicogna vedrai che questa nuova gravidanza pur capendo benissimo le tue paure andra’ benissimo e portera’ gioia e tanto amore…..

    Antonella la Grua Antonella la Grua 10 aprile 2017 14:12 Rispondi
  • Complimenti per il coraggio di condividere e voler aiutare altre mamme. In bocca al lupo per il nuovo inizio. Ti auguro il meglio, te lo meriti.

    Federica Mancuso Federica Mancuso 10 aprile 2017 15:13 Rispondi
  • Asfissia neonatale . . . 2 parole che conoscevo . . . mi porterò dentro x tutta la vita. Anche la mia Carlotta è nata con un asfissia grave . . . l incertezza in Utin . . momenti interminabili. Giorni infiniti. . . dolore atroce. . . terapia di ipotermia celebrale, incertezza riguardante i danni neurologici , 2 risonanze celebrali . . . adesso ha 16 mesi , continuiamo un iter lungo , ma lei è qui.. Ciò che sarà non importa. Mi basta stringerla . . . ma come dice la mamma del post , se ne parla troppo poco.

    Bianca Maria Russo Bianca Maria Russo 10 aprile 2017 15:33 Rispondi
  • Che dolore immenso. Fatti forza

    Gaetano Eleonora Gaetano Eleonora 10 aprile 2017 17:07 Rispondi
  • Storie che non vorresti mai sentire!
    Ti sono vicina cara mamma!

    Ste Fania Ste Fania 10 aprile 2017 17:48 Rispondi
  • Il mio primo figlio adesso ha 5 anni.anke lui ha subito una asfissia celebrare e stato 4 minuti senza ossigeno ma fortunatamente sta bene e sanissimo.dopo 3 anni ho avuto il coraggio di fare un altra gravidanza stai tranquilla ke il Signore di accompagna in questo dolce cammino e ti donerà la sua tenerezza.lui alla nascita pesava4,600kg era lungo59 cm partonaturale..

    Vincenza de Blasio Vincenza de Blasio 10 aprile 2017 20:11 Rispondi
  • Mi spiace tanto a me hanno tolto la piccola nata morta x negligenza sono tanti anni ormai ma ogni giorno la penso fatti forza e denunciarli non fare come me ciao un bacio

    Gabriella Fiorà Gabriella Fiorà 10 aprile 2017 20:28 Rispondi
  • Anche io ho perso la mia prima bambina dopo tre giorni dal parto x cause diverse, ma adesso grazie a Dio ne ho altri quattro,quindi tieni duro che tutto andrà bene sicuramente come è successo a me sono sicura che la mia prima bambina la rivedrò quando in cielo sarò allora avrò cinque figli,Dio ti benedica grandemente e non ti abbattere bacio grande grande

    Angela Anatriello Angela Anatriello 10 aprile 2017 20:30 Rispondi
  • Conosco una ragazza a cui é successa la stessa cosa l’anno scorso..anzi spero che a scrivere il msg sia proprio lei perché sapere che è di nuovo in attesa mi riempirebbe di gioia ❤

    Chiara Murelli Chiara Murelli 10 aprile 2017 22:06 Rispondi
  • Buona fortuna x la tua nuova gravidanza e un bacio al tuo angioletto volato in cielo❤

    Manuela Zuddas Manuela Zuddas 10 aprile 2017 22:17 Rispondi
  • Ti auguro tantissima fortuna è tantissima felicità vedrai che tutto andrà bene il padre pio il signor Gesù cristo ti protegga a te e al tuo piccolino ❤️️❤️️❤️️❤️️

    Dennise Leon Dennise Leon 10 aprile 2017 22:38 Rispondi

Rispondi a Antonella la Grua Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *